Presentazione
Gli Espositori
Eventi di Ricerca
Architetture d'interni
   40 sqm - Paolo Badetti
   Il Sacro e il Materiale - Marco Viola
   Il Senso della Misura - Paola Palma & Carlo Vannicola
   Next Floor - Diego Grandi
   Simone Micheli Domestic Campus - Simone Micheli
   Strip Tease - Paola Navone e Ivano Redaelli
   The Cool House - Maurizio Duranti
   The Face House - Roberto Semprini
   Utopolis - Giovanni Luigi Gorgoni
   Piccolo Sole - Marco Ferreri
   La Città Infinita - Johnny Dell’Orto
   Metamorfismo: verso una nuova architettura cinetica - Xaveer Claerhout e Barbara Van Biervliet
   ABITARE IL TEMPO: Vetrina dello sviluppo di Verona Sud
Linking People
Michelangelo Architetto
Premio Abitare il Tempo 2008
Convegno Federmobili
Presentazione 1° Concorso Internazionale per Interior Designers "ABITARE X DUE"
I Meccanismi del Tempo
Programma Eventi
 

UTOPOLIS
Giovanni Luigi Gorgoni

Partecipano:
PENTA
ROCHE BOBOIS
RONDA SPA
TAO BY EVEREST
DOIMO CUCINE



CITTA’ UTOPICA - CITTA’ DELL’UTOPIA - CITTA’ DEL “NON LUOGO”

Ma si può vivere

In una grande scatola
Senza forma – ma piena di buchi
Ogni buco un’esistenza umana
Altre esistenze sopra – sotto – a destra – a sinistra
Tutte allineate e sovrapposte come loculi per morti ancora viventi
Una finestra – un fronte – il mondo visto da un unico angolo
Davanti un “non spazio”
Altri buchi tutti uguali per esistenze tutte uguali
Intimità solo chiudendo tende e scuri
Il mondo lasciato fuori

NON LUOGO

O forse luogo del sogno e dell’immaginazione?

Immaginiamo allora……………………

Possibilità abitative aperte su tutti i lati
Sospese nel vuoto e nello spazio
Aria e cielo e luce e notti stellate e luna che avvolgono completamente la casa
Nessuno sopra – nessuno sotto – a destra come a sinistra
Ogni esistenza con un panorama unico suo proprio e un suo proprio spazio omnidirezionale
Immaginiamo gabbiani che passano davanti – sopra – sotto
Che avvolgono con il loro volo le visuali - lo spazio – il tempo dell’esistenza
Coniugando l’aria – la luce circostanti con l’aria – la luce - dell’interno

Immaginiamo una torre
Con collegamenti verticali – impianti – locali accessori
Case di varia superficie
Articolate sulla torre come rami di un albero
Ognuna con un diverso orientamento ed una sua propria unicità ambientale

Immaginiamo in alto larghe passerelle pedonali
Viali aerei che collegano le torri
Attrezzati a verde
Per il passeggio – lo sport – gli incontri – il godimento di spazi illimitati – i giochi delle nuvole

Immaginiamo alla base
Acqua con barche – terra con animali
Ampie distese intatte come tappeti naturali viventi

IMMAGINIAMO……………………..

Home | Migliori Crypto Metaverso | English Version