EDIZIONE - 2004
La Fiera in cifre
Gli espositori
Le mostre
I laboratori
Le architetture d’interni
Gli eventi
   Convegno Nazionale di FEDERMOBILI
   Il premio Abitare il Tempo
   Un racconto per Giulietta
 

 

Un racconto per Giulietta

Via Cappello 24, Verona

A cura di Tanja Solci, progetto Peter Bottazzi

La dimensione della parola, il linguaggio mancante, quello della percezione, non tanto della storia tramandata, quanto del sogno che l’accompagna. Costruire un ‘territorio’ composto di superfici, materiali e voci per tessere un linguaggio dove lo scorrere delle parole passa attraverso i sensi: la vista, l’udito, l’olfatto, il tatto, il gusto di Giulietta.... La sua casa, i suoi colori che si confondono con i nostri...La parola è il vettore, il filtro, il segno che Peter Bottazzi rende tridimensionale per sollecitare l’immaginario. Come una seconda pelle si sovrappone dalla facciata della casa di Via cappello per sfiorare lo spazio del cortile ed invadere i tre piani fino alla terrazza confinante.
Il tentativo è stato quello di una ricostruzione fisica del sentimento dell’amore di Giulietta nella sua casa senza omettere quel desiderio dei visitatori di lasciare una parola, persino sulle cicche americane di altri che hanno varcato quella soglia prima di loro. Il tutto, concettualizzato e trasformato in lettere mai inviate, in libri ancora da sfogliare, in filastrocche dimenticate’.

Home | English Version