Presentazione
Gli Espositori
Eventi di Ricerca
Architetture d'interni
   40 sqm - Paolo Badetti
   Il Sacro e il Materiale - Marco Viola
   Il Senso della Misura - Paola Palma & Carlo Vannicola
   Next Floor - Diego Grandi
   Simone Micheli Domestic Campus - Simone Micheli
   Strip Tease - Paola Navone e Ivano Redaelli
   The Cool House - Maurizio Duranti
   The Face House - Roberto Semprini
   Utopolis - Giovanni Luigi Gorgoni
   Piccolo Sole - Marco Ferreri
   La Città Infinita - Johnny Dell’Orto
   Metamorfismo: verso una nuova architettura cinetica - Xaveer Claerhout e Barbara Van Biervliet
   ABITARE IL TEMPO: Vetrina dello sviluppo di Verona Sud
Linking People
Michelangelo Architetto
Premio Abitare il Tempo 2008
Convegno Federmobili
Presentazione 1° Concorso Internazionale per Interior Designers "ABITARE X DUE"
I Meccanismi del Tempo
Programma Eventi
 

SIMONE MICHELI DOMESTIC CAMPUS
The luxury of emotions

Progetto di Simone Micheli

Le aziende dell’iniziativa espositiva sono:

sponsors
ADRENALINA
ADRIA LEGNO SERVICE
AXIA-Bath Collection
CORDIVARI
ECLETTIS
FLORIM
GAGGENAU
HENGE
iGUZZINI ILLUMINAZIONE
LUALDIPORTE
MARGARITELLI
OIKOS porte blindate
PAGHERA GREEN PHILOSOPHY
PATT-FANTONI GROUP
PIETRA DELLA LESSINIA
POWER PLATE ITALIA
PRESOTTO INDUSTRIE MOBILI
SAMBONET
ST RUBINETTERIE
STRATO CUCINE

sponsors tecnici
CONFALONIERI
FILOMARKET
POINTEX
CARTHUSIA, ESTEBAN a cura di INTERTRADE EUROPE


In occasione della manifestazione “Abitare il tempo 2008”, l’arch.Micheli con la mostra “Simone Micheli Domestic Campus” the luxury of emotions, dedicata al padiglione delle architetture d’interni, definisce un campo architettonico carico di contenuti ed espressioni appartenenti al nostro presente-futuro, racconta un’ emozionante storia per frammenti significanti, costruisce un rinnovato panorama domestico vicino al cuore di chi desidera sentirsi un vero uomo contemporaneo.
Si tratta di una riflessione spaziale su sette aree tematiche della casa metropolitana: la zona living, il bagno, la camera, la cucina, l’area pranzo, la palestra e una living lounge, attraverso la presentazione di altrettante cellule volumetriche caratterizzate da prototipi progettati da Simone Micheli e da peculiari sistemi tecnologici realizzati da aziende di prestigio internazionale.
Lo spazio di oltre 1.200 mq sarà connotato da un insieme di totemici volumi, candidi ed essenziali che si confronteranno per armonica dissonanza con una vibrante naturalità creata dall’arch.Gianfranco Paghera.
Questa sperimentazione connessa al tema dell’abitare contemporaneo desidera presentare un coinvolgente mood intriso di unicità ed intende proporre un nuovo modo di leggere ed interpretare la dimensione del lusso.
Nelle parole dell’Arch. Micheli il nodo contenutistico della performance espositiva:
“Il nuovo lusso è poter scegliere ogni giorno ed ogni istante dove vivere, è poter reinventare continuamente il proprio spazio, il nuovo lusso non è immobilità o abitudine, ma è libertà, movimento, è un pensiero leggero ed inebriante.

l nuovo lusso, in architettura, è legato alla basica volontà di riappropriarsi delle piccole bellezze e verità del quotidiano, dell’intimità delle sensazioni; è legato a vuoti più che a pieni; è più mentale che fisico; non è opulenza ma trasparenza.
Vi parlo di possibili luoghi in cui già echeggia la storia della vostra vita sotto forma di essenza visiva, olfattiva, tattile, uditiva.
Vi parlo di un nuovo racconto che proviene dal passato portando con sé il sapore di posti lontani, ma proiettato in un futuro prossimo e venturo.
Un futuro non fatto di mimesi, di emulazione, ma di una verità e di un’unicità che ci avvolgono nel loro bozzolo protettivo, permettendoci di vivere e non sopravvivere in una realtà sempre più inquieta ed alienante. Vi parlo di non-luoghi, di habitat naturali dove ogni uomo può far emergere la propria personalità più profonda e sincera, in cui ritrovare il reale contatto con se stessi e con la natura che ci ha generato.
Armonia visiva unita ad un’armonia interiore, specchio del nostro stato d’animo che si fa più pacato ed equilibrato.
Congiunzione di spiritualità e bellezza che ci coinvolgono in una relazione estetica che contribuiamo a costruire col nostro corpo fisico ed oltre-che-fisico.
Nasce, cosi, uno spazio adatto alla crescita individuale, ma anche allo sviluppo della nostra presente o futura famiglia, orgogliosa e riconoscente di avere il privilegio di godere della coesione che la circonda.
Coesione che si ripercuoterà anche nelle relazioni e interazioni quotidiane, arricchendole di passione e sentimento.
Il mio desiderio è porre al centro l’uomo ed i suoi sensi, stimolandolo con forme, immagini, colori, luci, materie, il tutto unito in un connubio di trascendenza e immanenza, astrazione e concretezza, sogno e realtà.
Vi parlo di spazi di un mondo, dunque, in cui l’uomo rappresenta una quarta dimensione tutta da studiare e soddisfare sensorialmente e quotidianamente, in cui ogni elemento è pensato per ritornare idealmente alle origini del tempo, dove tutto era puro e semplice.
Credo che oggi la parola lusso potrebbe tranquillamente trasfigurare i propri tratti connotativi.
Vivere in una lussuosa sfera oggi significa riuscire ad amare ed essere amati in maniera vera, piena e completa, significa essere immersi nella semplicità facendo diventare un filo d’erba che ondeggia sotto l’effetto del vento il centro della nostra attenzione, significa riappropriasi delle verità della vita, significa vivere la bellezza nel quotidiano ed attraverso la sua impalpabile fisicità crescere e far crescere, significa ri-pensare, significa sognare, significa ricominciare ad amare senza aspettarsi niente, significa dare senza ricevere.
Questa è la mia visione del lusso, non fatta di ridondanza ed opulenza, ma di cose essenziali, di spazi vuoti costellati solo da elementi basilari.
Voglio costruire una nuova storia connessa al mondo della magnificenza, libera dai vincoli tradizionali e mirata a semplificare, ad emozionare, a coinvolgere, ad educare”.
Simone Micheli Architetto


Simone Micheli
Professore universitario, fonda l'omonimo Studio d'Architettura nel 1990, e la società di progettazione "Simone Micheli Architectural Hero" nel 2003. I suoi lavori di architettura, contract, interior design, exhibit design, design, grafica e comunicazione sono legati al mondo dell'esaltazione sensoriale. Nel corso degli anni ha firmato plurimi interventi architettonici, di interior e di allestimento legati al mondo domestico e contract. Ha progettato numerosi oggetti d'uso per alcune tra le più qualificate aziende europee del settore. Ha esposto alla Biennale di Venezia, settore Architettura. E’ curatore di mostre tematiche “contract” e non solo nell'ambito delle più importanti fiere internazionali di settore. Rappresenta nel 2007 l’interior design italiano partecipando al XXX Congreso Colombiano de Arquitectura a Baranquilla – Colombia e nel 2008 alla Conferenza Internazionale di Architettura per il contract ad Hannover in Germania.
Le interviste ed i filmati sulle sue opere sono stati effettuati, a più riprese, dalle Reti Televisive Italiane “Mediaset”, “Rai”, “Sky – Leonardo – Alice - Gambero Rosso” e straniere, come “Tele France”, Televisione Svizzera, Reti Televisive Cinesi e Coreane.
Tra i premi internazionali recenti si ricordano: il “Design Plus 2007” – Francoforte ed il “Comfort & Design 2008” – Milano, con il radiatore d’arredo “Badge” per Cordivari; il “Best Interior Design” e il “Best Apartment Italy” con il progetto “Golfo Gabella Lake Resort” per Sist Group a Maccagno sul Lago Maggiore, nella competizione “Homes Overseas Award 2007” – Londra (premio internazionale riservato ai migliori sviluppi immobiliari residenziali nel mondo), l’ “European Architectural Award Plaster 2008” - Portogallo, con la realizzazione della villa Rizzo a Milano.
Tra i suoi progetti recenti si ricordano: “NewUrbanFace”, punto informazioni turistiche della Provincia di Milano, la prima vetrina pubblica milanese come anteprima dell’EXPO 2015 ; la Spa dell’”Atlantic Hotel” per il gruppo Boscolo a Nizza; le nuove Terme di Livigno - centro benessere integrato più grande d’Europa - per Aquagranda; il recupero architettonico e di interior design con destinazione turistica del “Borgo Paradiso” a Veddo (VA); l’edificio residenziale e commerciale per Maco a Rivoli (TO); la storica Pinacoteca per il Comune di Viareggio a Viareggio; l’ Hotel “Confort-Zone” a Brescia; l’ ”I-Suite Hotel” di Rimini per Holiday Company; il “Park Hotel” ad Arezzo; l’Hotel a Maccagno (VA); l’Hotel “Campo Imperatore” sul Gran Sasso (AQ) e l’Hotel “Porto Ercole Spa & Resort” sull’Argentario.
Le sue opere sono pubblicate sulle più importanti riviste italiane ed internazionali, per la visione si rimanda al sito internet: www.simonemicheli.com

Home | English Version